“Luca Giordano a scartamento ridotto: l’affresco e le ramine della Sagrestia nuova”

  • 0

“Luca Giordano a scartamento ridotto: l’affresco e le ramine della Sagrestia nuova”

COMUNICATO STAMPA

San Gennaro Patrono delle arti Conversazioni in Cappella

Martedì 5 giugno ultimo incontro del 2018

nella Sagrestia della Cappella del tesoro di San Gennaro

 

Sarà Luca Giordano a scartamento ridotto: l’affresco e le ramine della Sagrestia nuova, l’argomento dell’ultimo incontro della rassegna culturale “San Gennaro Patrono delle Arti. Conversazioni in Cappella 2018″ che si terrà martedì 5 giugno alle ore 16.15 nella Sacrestia nuova della Cappella del Tesoro di San Gennaro a cura del Prof. Stefano Causa.

Un’occasione per ribadire ancora una volta come la Cappella, e i suoi ambienti annessi, debba considerarsi non solo un grande ‘museo’, ma anche uno dei luoghi simbolo del ‘Barocco partenopeo’.

Dal titolo della conferenza, si evince, in maniera immediata, che l’apporto del “principale” pittore napoletano del ‘6oo (nonostante la buona volontà dei Deputati) alla causa del Tesoro fu meno generoso di quanto si potesse sperare o immaginare.

Tuttavia anche dal poco rimasto, un affresco e quattro rami ci si rende conto, in tutto l’ambiente, dello scatto in avanti ricevuto dal punto di vista stilistico e culturale.

È Giordano, infatti, il motore e il promotore della nuova ventata barocca che investe le stanze del Tesoro nel settimo decennio del ‘6oo (le opere in oggetto risalgono tutte al 1668, come si evince dalla documentazione).

Con Giordano, e soprattutto grazie a lui, possiamo dire senza paura che la Cappella del Tesoro diventa la nostra vera “Casa barocca”.

Giunto ormai alla sesta edizione, il ciclo di dialoghi San Gennaro Patrono delle Arti – Conversazioni in Cappella organizzato dalla Deputazione della Real Cappella del tesoro, curato dal professore Stefano Causa e dalla dottoressa Luciana De Maria, coordinato da Biagio Conte, quest’ultimo appuntamento si terrà proprio nel particolare scenario della Sagrestia nuova della Cappella del Tesoro di San Gennaro. L’incontro sarà anche l’occasione di conoscere un Giordano diverso, meno noto, e forse anche più rappresentativo del suo ruolo in quella fase storica del territorio napoletano.

_____________________________

 

Museo del tesoro di san Gennaro

Ufficio comunicazione